Home Social Media Marketing Hashtag 101: guida completa all’uso degli hashtag nei social media marketing

Hashtag 101: guida completa all’uso degli hashtag nei social media marketing

1072

C’è una volta il diesis, sì, quel simbolo “#”, retaggio di corsi di musica di gioventù. C’è una volta perché nel 2007 il simbolo del diesis assume nuova vita diventando quello che a livello mondiale nel social media marketing viene definito come hashtag.

In questa guida vediamo che cos’è un hashtag, a cosa serve, le tipologie, gli strumenti per monitorarne la diffusione e le strategie di social media marketing per un uso performante di questo strumento.

Una definizione

L’hashtag, contraddistinto dal simbolo #, è un simbolo usato prima di alcune parole come ad esempio #hashtag; originariamente nasce all’interno del social network Twitter come modo di categorizzare i messaggi in modo che i messaggi concernenti un certo hashtag potessero essere trovati tramite degli specifici motori di ricerca. Da allora l’hashtag ne ha fatta di strada: da Twitter ha Google +, fino alla recente introduzione del simbolo su Facebook.

Breve storia dell’hashtag

Quale modo migliore di una Storify di riassumere gli step principali della storia dell’hashtag?

 

Perché l’hashtag è così importante in una strategia di social media marketing?

Direi che ci sono due risposte principali a questa domanda:

1. L’hashtag si sta diffondendo a macchia d’olio su tutto i principali social media: come hai visto nella breve storia del hashtag, a partire da Twitter tutti i principali social network come Google+, Instagram, e per ultimo Facebook hanno integrato delle proprie piattaforme questo strumento;

2. Le statistiche dimostrano come:

  •  oltre 70% delle persone che naviga sui social media da cellulare usa l’hashtag;
  • il 55% condivide più facilmente su Twitter un messaggio se contiene l’hashtag;
  • oltre il 50% degli utenti condividerebbero l’hashtag più frequentemente se sapessero che l’azienda che li sta utilizzando ha messo in palio degli sconti per il loro uso;

In sostanza l’hashtag è uno strumento fondamentale nella strategia di comunicazione sui social media per la sua diffusione capillare tra gli utenti e gli stessi social network.

4 Tipologie

Gli hashtag non sono tutti uguali: possiamo distinguere questi strumenti in hashtag relativi al brand e relativi a specifiche campagne.

Brand hashtag

Un brand hashtag non è altro che il nome dell’azienda nella forma #brand come ad esempio#cocacola. Un hashtag relativo al brand può contenere anche la tag line ovvero il motto dell’azienda. È il caso di #kitkat, che diffonde i propri contenuti anche con #haveabreak, che è il motto dell’azienda.

Hashtag relativi a campagne

Nel caso di una campagna pubblicitaria, di un evento, o della promozione di un prodotto si possono creare hashtag appositi. Un caso specifico, tutto italiano, è il bel esempio di http://www.faccedarugby.it/, che con il suo hashtag  #faccedarugby ha fatto in modo di creare e far interagire una community appassionata di questo sport, che fa capo alla Federazione Italiana Rugby.

Hashtag relativi a parole

Molto spesso si trovano hashtag relativi a parole che non sono né brand né slogan, come può essere ad esempio #seo. L’utilizzo del hashtag in questo senso può essere un modo di rendere visibile il proprio messaggio sui social media purché inerente all’hashtag inserito a chi cerca contenuti relativi. Ad esempio, potrai pensare che le persone interessate a leggere questo articolo cerchino informazioni su #socialmediamarketing o appunto #hashtag: includendo nei messaggi sui social media questo hashtag, potrò far trovare il mio contenuto a coloro che cercano proprio quell’hashtag, correlato tematicamente al mio contenuto.

3 Obiettivi

Gli obiettivi di uso di un hashtag nel contesto di una strategia di social media marketing sono:

  1. Rinforzare e veicolare il brand sui social media
  2. veicolare una campagna pubblicitaria specifica
  3. essere trovati da chi cerca un’hashtag correlato al nostro prodotto o servizio

Consigli nella creazione di un hashtag

L’hashtag ha il grande vantaggio di poter essere monitorato facilmente grazie ad appositi strumenti, che ci consentono di avere il polso della situazione sulla diffusione del nostro contenuto sui social media. Tuttavia, affinché l’hashtag possa diffondersi, è necessario seguire alcuni accorgimenti:

–     fare in modo innanzitutto che sia univoco, ovvero non sia facilmente utilizzabile anche per espressioni di uso comune, che non farebbero capire realmente la sua diffusione su social media

–    fare in modo che l’hashtag sia facilmente memorizzabile

Strumenti per il monitoraggio dell’hashtag

Una volta creato il nostro hashtag, è arrivato il momento di vedere come sta andando. In rete ci sono una grande quantità di strumenti gratuiti a pagamento che ci consentono di tracciarne la diffusione. Eccone alcuni:

  • http://twubs.com/
  • http://www.hashtags.org/
  • http://trendsmap.com/
  • http://tagdef.com/
  • https://tagboard.com/
  • http://hashtagify.me/#hashtags
  • http://keyhole.co
  • http://woobox.com

Per approfondire

Dimmi cosa ne pensi!